Posted on 2 commenti

Passato e futuro alimentare, un’intervista per vorrei.org

Foto di numerose varietà di zucche
Foto di numerose varietà di zucche
La rivista online vorrei.org ha pubblicato una lunga intervista con Fabiano Busdraghi sulle verdure antiche e dimenticate che coltiva a Poggio Diavolino.

Recentemente, abbiamo avuto il piacere di rispondere alle domande di una dettagliata intervista di Carmela Tandurella per la rivista online vorrei.org — la rivista che vorrei. L’articolo, pubblicato pochi giorni fa, si intitola: Passato e futuro alimentare: le verdure dimenticate.

Vi si parla naturalmente di verdure antiche e dimenticate e del percorso che ha portato Fabiano a coltivarle qui a Poggio Diavolino, ma non è tutto qui. In questa lunga intervista si toccano infatti temi importantissimi come la sovranità dei semi, la biodiversità e la sostenibilità alimentare, passando per la permacultura e la rivoluzione verde, la gastronomia, il ritorno alla terra… alla fine dell’articolo troverete anche una succinta bibliografia con i nostri libri preferiti al riguardo.

Cosa aspettate, correte subito a leggere questa splendida intervista sul sito di vorrei.org!

2 thoughts on “Passato e futuro alimentare, un’intervista per vorrei.org

  1. Stupenda iniziativa e immagini che stupiscono per la loro bellezza di colori e forme e ricchezza di fitonutrienti e cultura.

    1. Grazie mille! Le verdure antiche effettivamente sono un’esplosione di forme, colori e sapori… è veramente un peccato siano state dimenticate dall’agricoltura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *