Posted on 8 commenti

Come svuotare un patissone da cucinare ripieno

Foto di un patisson svuotato
Foto di un patisson svuotato
Un patisson appena svuotato della polpa e pronto per essere fatto ripieno.

Il pâtisson, o zucchina patissone si presta a molteplici preparazioni e ricette. La bellissima forma ha sempre stimolato la fantasia di chi lo cucina: chi ci vede una nuvola, qualcun altro invece i petali di un fiore. Nella tradizione popolare veniva spesso associato ai cappelli dei preti, oggi invece si immagina facilmente un disco volante! In ogni caso è un peccato non sfruttare la bellissima fattura del patissone, ecco allora che viene voglia di cucinarlo intero e ripieno, usandolo direttamente come piatto di portata.

Ma come si fa a svuotarlo? La buccia dei patissoni completamente maturi è dura e coriacea, i dieci lobi sono difficili da scavare. Del resto questo “difetto” è la ragione per cui questo bellissimo ortaggio ha abbandonato le nostre tavole diventando una verdura dimenticata: troppo difficile da sbucciare!

Preoccupati? Niente paura, vi spieghiamo noi come fare!

Come svuotare un pâtisson

Ecco come fare cuocere e preparare facilmente un pâtisson da fare ripieno, senza fare troppa fatica e senza rischiare di rovinarlo.

Preparazione: 5 minuti

Cottura: 20 minuti

Ingredienti

  • 1 pâtisson;
  • acqua e sale.

Preparazione

  1. Scegliere un bel patissone di grandi dimensioni (più facile da svuotare) e ben maturo (ha la pelle più resistente) di forma più regolare possibile.
  2. Lavare con cura il pâtisson sotto l’acqua corrente, per eliminare ogni residuo di terra.
  3. Mettere la zucchina patissone in una pentola a pressione e riempire d’acqua fino a quando inizia a galleggiare, salare come se fosse l’acqua della pasta e cuocere circa 15 minuti da quando la pentola inizia a fischiare.
  4. Scolare l’acqua e lasciar raffreddare il patissone almeno una decina di minuti per evitare di bruciarsi.
  5. Con un coltello tagliare la parte superiore del pâtisson (quella con il picciolo) descrivendo un cerchio che sfiora i lobi della zucchina, proprio come nella foto.
  6. Estrarre i buttare i semi che si trovano al centro, così come la polpa filamentosa.
  7. Con un cucchiaino dal manico corto ma rigido scavare delicatamente il pâtisson. Quando la cottura è giusta la polpa è morbida e si stacca facilmente in grossi pezzi. Prestare particolare attenzione a non bucare o rovinare la buccia.

Ecco fatto, il patissone è pronto per essere farcito! Nei prossimi giorni vi spieghiamo come lo cuciniamo ripieno all’agriturismo Poggio Diavolino.

8 thoughts on “Come svuotare un patissone da cucinare ripieno

  1. Ciao ho visto le tue zucchine ufo , che ho piantato anche io con mio figlio dai semi presi a Milano in una mostra .forse eri tu? come le cucino? hai qualche ricetta ?

    grazie
    buon lavoro!

    1. Una volta svuotato il patissone, la polpa è ottima condita con pesce, crostacei o frutti di mare, qualunque ricetta di sugo per la pasta va bene. Personalmente mi piace molto anche il patissone con pollo, curry e latte di cocco.

  2. Ciao, sono M.Teresa Testa e mi ha sorpreso la vostra ricetta del patissone cotto. Ci proverò sicuramente. Io invece ho sempre messo via sott’ olio dopo averlo scottato in aceto. È eccezionale e i miei clienti dell’ agriturismo non finiscono mai di complimentarmi. . Se volete sapere di più mandatemi sms. Ciao e godiamoci le eccellenze che l’ orto ci regala ogni giorno!

    1. Si, anche sott’olio sono ottimi, soprattutto i piccoli patissoni colti immaturi!

    2. Ciao Maria Teresa,potresti darmi la ricetta delle patisson sott’olio? È il primo anno che le coltivo e non ho idea di come.cucinarle. Grazie

      1. I patissoni immaturi, di piccole dimensioni, possono essere cucinati con la buccia ma vanno privati dei semi. Vanno poi scottati in aceto e vino in parti uguali e poi messi sottolio con eventuali aromi. Come per tutte le conserve bisogna assicurarsi che l’acidificazione sia sufficiente a scongiurare i rischi del botulino. In caso di dubbi conviene acquistare un misuratore del Ph e assicurarsi che sia sempre inferiore a 4,3 in modo da poter dormire sonni tranquilli.

  3. È la prima volta che coltivo patisson, potete dirmi qual’è il momento giusto per raccoglierle? Grazie per l’eventuale risposta.

    1. I patisson sono pronti per la raccolta quando il picciolo comincia ad indurirsi. Detto questo possono essere anche consumati immaturi, in questo caso di solito si può evitare di sbucciarli, o a maturazione completa come le zucche.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *